yalıkavak Escort Didim

La sigaretta elettronica fa male?

Facciamo un po’ di chiarezza su questa nuova tecnologia che può far smettere di fumare… e non solo!

la sigaretta elettronica fa male“Lascia stare, la sigaretta elettronica fa male, a sto punto fumati una sigaretta normale!” Questa ed altre affermazioni simili sono classiche nella classica giornata dello svapatore (termine usato per descrivere chi “svapa” il vapore delle sigarette elettroniche).

Premettendo che qualsiasi sostanza che si inala fa potenzialmente male, in primis l’aria inquinata che respiriamo tutti i giorni, si può affermare che la sigaretta elettronica è un’alternativa quasi indolore al fumo della sigaretta “analogica” e, se messa a confronto con quest’ultima, è doveroso informare le persone che svapare fa male… mille volte meno del fumare catrame (il che mi sembra un ottimo risultato).

La sigaretta elettronica fa male o no? A questa domanda bisogna rispondere intelligentemente, non si può rispondere con un “no, la sigaretta elettronica non fa male”, non sarebbe giusto, ma rispondere con un secco “si, la sigaretta elettronica fa male” sarebbe davvero vergognoso!

A questa domanda preferisco rispondere in questo modo:

la sigaretta elettronica non fa male, ma bisogna comunque fare attenzione ai liquidi che decidiamo di mettere all’interno del nostro atomizzatore. Mi spiego meglio.

Se si acquista un liquido super economico da Hong Kong probabilmente non si ha per niente la sicurezza di avere tra le mani qualcosa di innocuo, come invece accade con i liquidi di marca made in Italy/Europa (e comunque questa associazione non è sempre valida, si trovano ottimi liquidi, sicuri e molto, molto buoni, anche dall’oriente!).

E’ bene assicurarsi che tutti i prodotti acquisti abbiano il marchio “CE”, necessario per dormire sogni tranquilli.

In questo periodo vanno molto di moda i liquidi americani, il cloud chasing (svapare ad altissimo wattaggio, producendo veri e propri nuvoloni di vapore), ma a mio avviso forse ci si sta perdendo un po’ in soluzioni potenzialmente dannose: il mio consiglio, personalissimo ovviamente, è quello di non salire mai oltre i 40/50 watt di potenza, in quanto già a 12/13 watt si svapa benissimo e si può apprezzare a pieno la resa aromatica dei liquidi… ma tutto ciò è legato alla sigaretta elettronica che sceglieremo e lo vedremo più avanti!

La sigaretta elettronica fa male? Il parere illustre

Per quanto se ne sa oggi, svapare non fa male, e la sigaretta elettronica, caricando il tank con liquidi senza nicotina, è innocua.

Le parole che hai appena letto non sono le mie, a dirlo è un certo Umberto Veronesi,  laureato in medicina e chirurgia. E’ stato ministro della sanità, ha svolto per anni attività clinica e di ricerca incentrata sulla prevenzione e cura del cancro e ricopre il ruolo di direttore scientifico dell’Istituto europeo di oncologia.

Qui sotto un altro suo intervento in cui afferma che la sigaretta elettronica non fa male (la sigaretta elettronica fa male alle industrie di tabacco [n.d.r.])

La sigaretta elettronica fa male? Sigaretta classica VS elettronica

Sigaretta classica

la sigaretta elettronica fa male?

La sigaretta classica ha più di 4000 sostanze chimiche, di cui 400 tossiche e almeno 40 cancerogene. Tra le più pericolose troviamo:

  • Formaldeide – cancerogena, responsabile della classica tosse dei fumatori e irritante per gli occhi e mucose
  • Arsenico – è a tutti gli effetti un veleno, danneggia cuore e vasi sanguigni
  • Cadmio – metallo cancerogeno presente anche nelle batterie, danneggia il rivestimento delle arterie e intacca anche il funzionamento dei reni
  • Catrame – insieme di agenti chimici, classico colore marroncino che si attacca ai denti, alle dita e specialmente ai polmoni dei fumatori
  • Monossido di carbonio – gas inodore/incolore, diminuisce la quantità di ossigeno trasferita nel sangue
  • Cianuro di idrogeno – danneggia le ciglia delle vie respiratorie: apre la strada alle tossine dannose che respiriamo con il fumo di sigaretta e passeggiando nell’inquinamento cittadino quotidiano. Danneggia anche cuore e vasi sanguigni
  • Ammoniaca, ossido d’azoto, polonio 210, cromo, nichel, zinco, acetone, benzolo, additivi vari, conservanti, umidificanti, sbiancanti e tante altre sostanze da poter andare avanti ancora per molto.

A tutto ciò bisogna aggiungere l’elemento di dipendenza: la nicotina.

Quest’ultima genera effetti “benefici” alla mente.

Provoca la secrezione di adrenalina e neurotrasmettitori che danno una “scossa” positiva a mente e corpo (effetto eccitante), fornendo l’impressione di un potenziamento mentale e fisico (addirittura fornisce maggiore concentrazione, riduce lo stress e alza l’umore).

Di contro però aumenta i battiti cardiaci, fa salire la pressione e scorrere più velocemente il sangue… tutti fattori che certamente non sono il massimo per il nostro sistema cardio-vascolare!

Quasi dimenticavo: la sigaretta classica provoca in Italia circa 83.000 morti l’anno.

Sigaretta elettronica

Di per se la sigaretta elettronica non ha alcuna sostanza tossica/cancerogena, in quanto si tratta dello strumento per “svapare” e non l’elemento svapabile. Ciò che bisogna prendere in considerazione sono i liquidi che verseremo all’interno, analizzandone il contenuto potremo avere le idee più chiare e capire se la sigaretta elettronica fa male o no.sigaretta migliore per iniziare

Che composizione hanno?

Innanzitutto bisogna precisare che esistono almeno 2 metodi d’uso: i pre-miscelati e la forma “base più aroma”.

Nei pre-miscelati si ha il liquido pronto per essere svapato, si inserisce nell’atomizzatore e si comincia a “tirare”, nella forma “base più aroma” ci si prepara il liquido aggiungendo uno o più aromi in una base con o senza nicotina.

Qui troviamo già il primo vantaggio significativo della sigaretta elettronica: la nicotina la si può diminuire sempre di più, fino ad eliminarla definitivamente, tutto sta nella nostra forza di volontà.

Analizziamo i 2 componenti (base e aroma) singolarmente:

Composizione base neutra:

  • Glicerina vegetale – liquido incolore, denso, dolciastro, impiegato in molti prodotti di uso comune, come creme cosmetiche o sciroppi.
  • Glicole Propilenico – liquido insapore, alta conservazione negli anni ed è usato nell’industria alimentare come additivo alimentare
  • Acqua – non occorre descrizione!

Composizione aromi (dati presi sul campione “aroma mela Flavourart”)

  • glicole propilenico
  • sostanze aromatizzanti

Ovviamente l’indicazione “sostanze aromatizzanti” è molto generica e non entra nei dettagli… ma stiamo parlando di aromi alimentari che vengono usati anche sui dolci, quindi (a vostro rischio e pericolo) commestibili (ovviamente verificate dal produttore prima di ingerire qualsiasi cosa!)

Mettendo a confronto la composizione dei liquidi per sigarette elettroniche e la composizione di una sigaretta classica la risposta alla domanda “la sigaretta elettronica fa male?” è quanto mai scontata: no!

Se la stessa domanda la si pone paragonando lo svapare al non fumare nulla, quindi niente sostanze estranee nel nostro corpo (a parte i rifiuti tossici, polveri sottili etc. etc.) la risposta è “si, fa male”.

Io personalmente credo che la sigaretta fa male, molto male, mentre la sigaretta elettronica fa male, molto male, alle industrie di tabacco, alle casse dello stato e a chi non ha/aveva intenzione di cominciare a fumare le “bionde” (ripeto, sempre meglio non inalare nulla).

La trovo però un’alternativa salutare al tabacco, che, ricordiamolo, è uno delle principali cause dei tumori ai polmoni, miete vittime ogni giorno.

Voglio inoltre sottolineare nuovamente la possibilità di ridurre gradualmente l’assunzione di nicotina (fino ad eliminarla del tutto), come detto in precedenza, è qualcosa di fenomenale, che gioverà anche al nostro sistema cardio-circolatorio e ridimensionerà il fattore “dipendenza”.

Non è una questione di schierarsi da una parte o dall’altra, non è una questione di business (anzi, non dovrebbe esserlo), è una realtà inconfutabile: la sigaretta elettronica fa male 1, la sigaretta tradizionale fa male 1000! Quindi, è realmente necessario domandarsi se la sigaretta elettronica fa male?

Chi ne scoraggia l’uso a priori (specialmente quando parliamo di soggetti fumatori) è influenzato da interessi economici e sprovvisto di buon senso, personalmente non vedo altre soluzioni logiche.

La sigaretta elettronica fa male? No, se smetti di fumare! Bisogna iniziare con il piede giusto!

smettere di fumareErrori da evitare

Cominciare a svapare non è come iniziare a fumare: con le bionde si compra il pacchetto, uno qualsiasi (cambia poco tra una marca e l’altra), si accende e… stop! Via verso il declino della propria salute! (anche io sono caduto nel tranello delle bionde… per ben 10 anni!)

Con la sigaretta elettronica è diverso: bisogna acquistare “l’hardware” giusto, bisogna trovare il liquido che più ci piace (poi si potrà tranquillamente passare alla formula base + aroma), non bisogna fermarsi al primo tentativo.

Con il tempo svapare diventa un hobby: si sperimentano “ricette”, si provano nuovi hardware… per non parlare dell’intrattenimento che offre Youtube con tutti i personaggi del mondo dello svapo (Zio Svapo, Il Santone dello Svapo, Quelli che svapano etc. etc.) e delle manifestazioni del settore (vedi il Vapitaly).

Un altro errore comune è quello che io chiamo “sindrome dell’eroe”.

Consiste nel passare da 15/20 sigarette al giorno a liquidi con bassa concentrazione di nicotina o addirittura privi di nicotina: sbagliato! In questo modo la crisi d’astinenza sarà quasi equiparabile a quella che si ha quando si smette di fumare senza l’ausilio della “digitale” e, molto probabilmente, passato qualche giorno ci si ritroverà a fumare di nuovo.

Bisogna iniziare con alte concentrazioni di nicotina, per poi  scendere gradualmente! 9 mg di nicotina secondo me sono un buon punto di partenza (eviterei i 18 mg!).

Come bisogna comportarsi per sostituire il fumo con il vapore? Consigli utili per partire alla grande.

La sigaretta elettronica fa male?Da svapatore abituale, posso dire di aver iniziato… nel modo peggiore! Ma tutto risale a diversi anni fa: l’hardware di allora era nettamente inferiore a quello odierno, per non parlare dell’informazione quasi assente! Erano tempi in cui nessuno ti diceva cosa fare e sbagliare era molto facile.

Il problema è che nei negozi e negli spot pubblicitari (che da qualche giorno non sono più ammessi, per legge) si mostrano e si propongono sistemi vecchi e incapaci di soddisfare le esigenze di un fumatore assiduo.

I sistemi che tutti siamo abituati a vedere e che ci vengono proposti nei negozi sono gli “Ego” in versione “basic” (per farla breve e semplice), come mostrato nella foto qui di fianco.

La migliore sigaretta elettronica per cominciare invece la si trova in altre configurazioni, ecco 2 alternative interessanti:

migliore sigaretta elettronica per iniziareJoyetech eGO AIO Full Kit 1500 (il link porta al prodotto venduto su Amazon).

Una delle prime alternative tra le migliori sigarette elettroniche per iniziare a svapare ed abbandonare combustione, catrame e fumo si chiama eGO AIO.

Prodotta dalla joyetech, questa sigaretta elettronica regala un’ottima esperienza di svapo, garantendo una buona quantità di vapore ed il giusto “hit” in gola, conosciuto anche come “colpo in gola”, tipico della sigaretta tradizionale.

Tutte le sigarette elettroniche funzionano grazie alle “head coil”, che, spiegato in parole povere, sono coloro che pescano il liquido per poi vaporizzarlo. Ogni tot. ML di liquido bisogna sostituirle e non farsi trovare pronti con una bella scorta rischierà di farci ricadere tra le braccia delle catramose! Per questa sigaretta elettronica le head coil BF SS316 – 1ohm (link sempre ad Amazon) sono perfette.

sigaretta elettronica migliore per iniziareUn’altra candidata allo scettro di migliore sigaretta elettronica per smettere di fumare ed iniziare a produrre sane nuvole di vapore è la Eleaf iJust Start Plus 1600 mah  (anche qui link al prodotto venduto su Amazon). Anche in questo caso l’esperienza di svapo è molto esaustiva e riesce ad allontanarci dalle 4000 sostanze nocive della sigaretta tradizionale!

L’hit è molto buono e la produzione di vapore anche: se si vuole finalmente smettere di fumare questa è una buona soluzione!

Le head coil di ricambio per questa sigaretta elettronica sono le GS Air Atomizer head (link al prodotto venduto su Amazon), fatene una bella scorta!

La sigaretta elettronica fa male? Considerazioni finali

Personalmente spero che il quesito “la sigaretta elettronica fa male?”, a cui sono state date risposte di ogni tipo in giro per il web, sia motivo di riflessione:

perché ci si domanda così insistentemente se le sigarette elettroniche facciano male oppure no, quando dall’altra parte si fumano sigarette classiche che per certo fanno male, sono tossiche, cancerogene e responsabili di milioni di morti?

Un po’ perché per pensare di smettere con le sigarette classiche ci vuole forza di volontà, e si rifiuta l’alternativa sana a priori perché in realtà non si vuole, o meglio, non si riesce a cambiare abitudini.

Un’altra spiegazione logica è senza ombra di dubbio l’informazione: quante volte su internet abbiamo letto “la sigaretta elettronica fa male!”… articoli scritti da “paperino” o addirittura senza firma!

A questi articoli (che trovano visibilità su siti di testate giornalistiche importanti) si aggiungono anche dichiarazioni di medici da “salotto tv”, e tanti altri personaggi.

Ora, io non sono un medico, non sono un genio ne tanto meno un professorone, ma faccio una piccola, ulteriore, riflessione che invito a leggere con attenzione:

perché mai un dottore, un critico tv, un giornalista afferma con fermezza che la sigaretta elettronica fa male e non menziona minimamente il fatto che messa a confronto con la sigaretta tradizionale è qualcosa di immensamente salutare (e non crea il tumore ai polmoni)? Industrie del tabacco, Stato, lobby… ecco, datevi una risposta!

– Aggiornamento articolo – 03/12/2016

Viste le tante e-mail (e anche qualcuno qui sotto i commenti) arrivatemi da ragazzi appena quindicenni (o comunque minorenni), voglio fare una precisazione.

Per un fumatore passare alla E-cig vuol dire ridurre infinitamente i rischi di infarto, cancro ai polmoni etc. etc.

Un ragazzino minore iniziando a svapare subisce comunque dei danni, perché, come già detto, la sigaretta fa male? Ni. Recenti studi (post articolo), hanno evidenziato una correlazione tra il vapore emesso dalle e-cig e la tosse/bronchite; in più pare non sia neanche tanto benevola con denti e gengive (ma mai quanto il fumo di sigaretta! N.D.R.).

Cosa voglio dire con questo?

Semplicemente voglio scoraggiare chi non fuma ad iniziare a svapare: non ne avete bisogno! Credetemi!

Per tutti i fumatori invece, compreso me, torno a ripetere che la E-cig è una manna dal cielo, non del tutto innocua ma lontana anni luce dal catrame delle bionde.

Ultimi 2 punti, uno doveroso e l’altro per facilitarvi le cose.

Punto 1: vorrei lasciare scritto qui sopra il nome del Professor Umberto Veronesi – Tanta stima per quest’uomo – R.I.P.

Punto 2: se volete acquistare aromi, basi, liquidi pronti, e-cig, ricambi etc etc etc, consiglio svapostore.net (vedi lista sotto).

Mi sono arrivate più di 100 email con scritto “quale sigaretta elettronica comprare?”, “Quali liquidi per sigaretta elettronica acquistare?”… Ragazzi, non sono un rivenditore e non ho avuto il tempo necessario per rispondere a tutti, ma ora rimedio facendovi una bella lista all’acquisto (sempre aggiornata). 

Liquidi per sigaretta elettronica pronti all’uso (Provati)

Flavourart – Black Touch Liquirizia PLUS 10ml – Gusto liquirizia, promosso a pieni voti.

Flavourart – Tabacco RY4 10ml  – Tabaccoso classico, molto richiesto da chi inizia a svapare.

Dea Flavour – Mela verde 10ml – Per gli amanti della mela verde.

Dea Flavour – Fragola 10ml – Fragola delicata e piacevole da svapare.

TSvapo – Starman 10ml – Gusto particolare, difficile da descrivere, retrogusto di banana, dolce.

VaporArt – Tabacco U.S.A. – Tabaccoso denso con retrogusto di caramello… Great!

French Milk – The French Mint Milk – Latte e menta in formato maxi (60ml), usato come regalo di compleanno: è stato apprezzato.

LOP – Summer Cake – Produttore siciliano che sforna un liquido favoloso: fragole, cocco… e tanto altro (buonissimo, difficile da descrivere) formato maxi 75ml.

Basi e Aromi per sigaretta elettronica (aggiornamento a breve)

Buono svapo e buoni acquisti.

L’articolo si conclude qui, per le domande sul mondo delle sigarette elettroniche ampio spazio nei commenti!

103 Comments

  • ciao io e mio marito e un altro nostro amico tabagisti da quando avevamo 15 anni ( ora 39-37-45 anni ciascuno) abbiamo smesso di fumare tramite la e-sig abbiamo fatto smettere di fumare altre nostre 4 amichizie che forti vedendo noi che abbiamo smesso, si sono cimentati nelll’esperienza guidati da noi esperti e promotori della e-sig come testimonianza VERA che la sigarezza elettronica fa smettere di fumare comunque una sigaretta tradizionale che di sicuro porta alla morte gia testata.
    confermiamo anche noi che è solo aroma vaporizzato, confermiamo anche noi che il processo per smettere di fumare è partendo da aroma con nicotina, ma questo perché ti devi disintossicare da quella che hai sempre assunto con la tradizionale sigaretta, la gradazione di nicotina ( solo nicotina) la si puo regolare in base alle esigenze fino ad azzerarla a quel punto la “cura” con al e-sig è terminata, puoi buttare la e-sig o continuare a goderti piaceri sensazioni di gusti di ogni tipo svapando senza nicotina liquidi sempre e solo certificati. NON CAPIAMO PERCHE0 C’E’ QUESTO ACCANIMENTO VERSO LA E-SIG, o forse lo sappiamo: le LOBBY DEL TABACCO TRADIZIONALE stanno diminuendo il numero di vittime tabagiste che gli fruttano denaro ( molto denaro) per colpa della e-sig hanno meno introiti, per colpa delle e-sig le case farmaceutiche che erogano medicinali-test per chi ha contratto il tumore da sigaretta hanno meno soggetti da “sfruttare” per testare le loro “sostanze” curative (?)
    NELLA E-SIG altro non c’è che solo aromi e la nicotina è l’unica “cattiva” della composizione che si inala, ma è proprio anche l’unica cattiva che serve per farci smettere di “drogarci” con la nicotina delle sigarette normali un po come si fa nell’omeopatia ( anche questa non fa male, mi pare scrivano i giornali ) eppure anche questo settore è “mal” visto e criticato.
    tanta gente dice che fa male la e-sig xchè non si vuole convincere a smettere con le tradizionali, convengo anch’io che non è che faccia male, ma nel mondo in cui viviamo cosa fa bene? ma se il supporto dato tramite la e-sig porta a smerttere di fumare ALLORA PER ME LA E-SIG NON FA MALE !!!!!!!
    con questo condivido a pieno tutto quanto scritto da voi sopra e chiedo a tutti quelli convinti come lo siamo noi di non smettere mai di insistere nell’aiutare al gente che vuole smettere di fumare attraverso le e-sig che sono belle, divertenti, gustose e SANE!!!!!!
    mary – nonsolosvapo

    • Brava Mary,
      mi fa piacere leggere che ci sono persone ben informate, che fanno buona informazione alle persone a loro vicine.
      Continuate così, svapare non farà bene (neanche mangiare fa bene per molti aspetti), ma fumare uccide!

    • ciao,sono ragazzo 18 enne e vorrei entrare in questo mondo dello “swapo” , ma non ho mai fumato,piu che altro la vorrei comprare come hobby ,o per passare il tempo, non per ammazzarmi ovvio,la mia domanda è :ma a chi non ha mai fumato può nuocere questa sigaretta?

      • No tutte le notizie e le persone che credono che la sigaretta elettronica fa male sono ignoranti te lo dico da 14enne perché dicono che io fumo fa smettere di crescere ma non è vero perché due mesi fa ero 1,50 ora sono 1,67 quindi è innocua se comprata con 0 nicotina invece se comprata con delle dosi di nicotina puo nuocere ma non come la sigaretta tradizionale

  • Ciao io sarei molto tentata nel comprare e iniziare con la sigaretta elettronica. Mio fratello lo fa e già dopo due settimane ha tolto la nicotina tranquillamente e utilizza solo aromi alimentari. La mia unica e grande paura è che alcuni dicono possano esploderti in faccia. Questo mi terrorrizza e allora penso che se devo avere un esplosione in faccia tanto vale fumare normalmente le sigarette. Ma può accadere davvero o no? Sono sicure in questo senso o non proprio? Grazie!

    • Ciao Divi,
      quello che posso dirti è che il mondo dello svapo ha centinaia di sigarette elettroniche diverse, per principianti, intermedi, “pro”… insomma, un vasto assortimento. Per svapare tranquillamente basta acquistare sigarette elettroniche da rivenditori autorizzati o negozi (meglio store online per i prezzi) affidabili. Io evito di acquistare dalla cina o in generale fuori dall’UE. Le S.E. attuali hanno sofisticati sistemi di sicurezza… ovvio che se la metti nel forno a 180° ti esplode 😀 …stai tranquilla e molla le sigarette tradizionali… quelle si che uccidono! 😉

    • Assolutamente no! La sigaretta elettronica per poter funzionare è dotata di una batteria, come anche il cellulare. Una batteria, messa sotto carica (è solo in quel caso) se per un errore di costruzione (evento quanto mai improbabile) o per un’accidentale caduta, dovesse andare in corto circuito, allora ci sarebbe la possibilità che questa batteria possa bruciarsi. Le probabilità sono le stesse di un cellulare. Aver paura della sigaretta elettronica equivarrebbe ad aver paura del cellulare quando lo si avvicina all’orecchio!

    • Ciao divi io sono un ragazzo di 41anni ho iniziato a fumare a 15 anni credimi ha una settimana che uso la sigaretta elettronica grazie a un amico ché mi ha dato là forza di acquistarla è mi chiama ogni giorno per sapere come va . ti posso dire che non mi manca la vecchia sigarette classica svapo con nicotina 3 si avete capito bene sono partito con livello di nicotina 3 è dopo una settimana voglio iniziare con 0 di nicotina credimi mi sento molto meglio di salute e molto più pulito ti auguro di iniziare a svapare non tene pentirai in bocca al lupo ciao

      • Ciao Marcello,
        leggo con molto piacere il tuo commento.
        Invito chiunque legga questo articolo a dire la sua, come ha fatto Marcello, in modo da invogliare più persone possibili a smettere di fumare ed iniziare un percorso di svapo… più salutare per noi stessi e per chi ci circonda.
        Un saluto Marcello, continua così 😉

    • É surreale. La persona che ti ha detto questa cosa(a meno che non sia una totale ignorante), si riferisce a dei sistemi con batteria meccanica(totalmente diversa e mai paragonabile a quella che si trova in tutte e dico tutte le e-cig commerciali) ed atomizzatore(la parte di sopra, che si attacca alla batteria) da cloud chasing(sport che consiste nel generare nuvoloni assurdi) che però non hanno l’attacco per la batteria sicuro. Ma vai tranquilla, anzi tranquillissima che non rischi alcuna esplosione a svaparti la tua e-cig(qualsiasi essa sia, eccezione fatta per quelle con tubo meccanico) ed anche in quest’ultimo caso se uno non é cretino e non ci monta su un atomizzatore non idoneo va assolutamente sul sicuro!

    • In realtà vai a guardare dei video su YouTube dove spiegano bene il fatto dell esplosione. Ma tranquillo che non è la sigaretta elettronica che conosci tu che esplode è un altro tipo un po’ particolare non molto diffuso

  • Ciao a tutti! Ho iniziato a fumare la sigaretta elettr. da 3 settimane e mi trovo bene. Volevo sapere a quanto equivale un flacone di liquido di 20 ml da 0.9 mg di nicotina……perche ho paura di fumare di piu di prima……grazie

      • Ciao Alex,
        si, c’è molta differenza!
        Comunque le basi che si trovano in giro sono di solito da 3, 6, 9, 12 mg, ma queste possono essere anche mescolate con basi a 0 nicotina, in modo da ottenere la gradazione che più ci piace.
        La domanda non è quanti mg, ma quanti ml svapare.
        Se si svapano 20 ml con nicotina 3 (quindi 3mg) si è vicini alla quantità di nicotina presente in 30 sigarette.
        Per svapare 20ml al giorno occorre portare la nicotina a valori più bassi, 1mg è già un buon punto di partenza (1mg x20ml= circa nicotina per 10 sigarette).

  • Ciao, uno ho una eGO AIO Pro unibody 2300mha/60watt e uso resistenze da 0.5/0.6 ohm ma nonostante fino a 3-4 giorni abbia fumato tabacco ( e tutt’ora ancora qualche sigaretta tradizionale me la sono fumata), circa 30 grammi al giorno di secco (anche se 3 anni fà sono durato un anno con la e-sig ma con modelli obsoleti mi faceva sentire male, non respiravo bene e mi creava prurito, liquidi buoni e tutto a norma), volevo sapere come potrei ridurre il calore del vapore? Non so nemmeno se esistono resistenze compatibili diverse da queste nominate, ma nel caso, quanti ohm dovrei usare, dato che il wattaggio non è variabile, per avere un vapore più “Fresco” ed una buona resa? Grazie a tutti.

      • Ciao Antonio,
        il vapore “caldo” e “freddo” dipende dall’hardware che si usa, ad esempio, la famiglia dell’Eleaf “Melo” restituisce un vapore più caldo, mentre un joyetech cubis restituisce un vapore più “freddo”.
        La cosa migliore è provarne più di uno, magari in qualche fiera 😉

        • Grazie per la risposta, la mia è una joyetech ma solo che è unibody, ora non so’ se questo possa fare la differenza, tra una unibody e una con atomizzatore separabile. Entrambi sono sopra e usano pressochè (credo) le stesse resistenze. Devo fare una correzione circa i wattt, uso resistenze da 0.6 da 14 a 24 watt, non si potrebbe mettere resistenze (qualora ci fossero) con meno watt e più ohm ed ottenere una svapata discreta col vapore che brucia di meno? La sigaretta elettronica non fa male, l’ho fumata per un anno, però quelle old style, che puzzavano dopo 2 giorni di pesce marcio, anche se i liquidi erano buoni e forse a causa dei questo tipo di atomizzatore avevo prurito, il problema ora è che ho la gola sempre infiammata, già di mio, ma il vapore bollente me la infiamma ancora di più, mi pizzica e mi viene la tosse.
          Grazie di nuovo per il supporto. Spero questa volta di riuscire a smettere di fumare, ho 42 anni e fumo da quando avevo 9 anni respirandola, quindi sono circa 33 anni che fumo sigarette con una media di 50 al giorno

          • Le vecchie sigarette elettroniche, le vecchie ego-t ad esempio, le ricordo anche io… erano davvero pessime! Anni luce lontane dalle sigarette elettroniche che ci sono oggi!
            Antonio, il mio consiglio è di cambiare hardware, consiglio personalissimo ovviamente… però se non ti soddisfa o ti crea problemi forse è il caso di valutare un nuovo acquisto, magari una eleaf pico o una vtc mini con su un atom tipo nautilus (che dicono sia uno dei più simili all’esperienza sigaretta “bionda”) 😉
            Spero tu riesca a smettere di fumare, anche perché… hai visto le foto sopra i pacchetti? Non sono per niente rassicuranti xD
            Forza Antonio 😉

  • Ciao a Tutti, io ho smesso di fumare sigarette l’8 dicembre del 2008; da quella data non ne ho mai più fumata una!!!
    Nel corso degli anni però, dopo ca. tre anni che non fumavo, ho iniziato a fumare toscanelli al caffè ( senza respirarli ), poi ho smesso anche quelli, causa operazione al setto nasale. Dopo ca. tre anni dall’intervento, ho ripreso con i toscanelli al caffè, ma a mia moglie davano fastidio, sopratutto il dopo fumato. Siccome mia moglie ha sempre fumato due/tre sigarette al giorno, ha poi deciso di smettere anche quelle e passare alla sigaretta elettronica. Preso anche io da curiosità, da un ca. tre mesi mi sono messo a svapare anche io. Premetto che ho fumato sigarette per 30anni ( oggi ne ho 51), di questi negli ultimi 10 anni fumavo trenta al giorno. Considerando che ero un fumatore accanito, sono comunque riuscito a passare da 30 al giorno a zero il giorno dopo. Però come tutti gli ex fumatori, rimane sempre lo strascico, quindi credo che un pò di svapo, tutto sommato sia meglio che riprendere con le sigarette. Poi quanto facci male, non è ancora ben chiaro. Sicuramente non usarle evita totalmente questo rischio…..ma cosa oggi possiamo dire non sia rischioso? L’aria che respiriamo è sicuramente dannosa, il cibo, ecc….ecc….. quindi più aggiungiamo sostanze all’interno del nostro organismo, più si potrà aumentare l’intossicazione del nostro corpo. Concludendo, credo che sia fondamentale acquistare solo prodotti di provenienza certa e controllare per bene la composizione, dopodichè, usata con moderazione, a nicotina zero ( come faccio io) , possa fare male tanto quanto un bicchiere di vino in più…….non possiamo pensare di fare una vita da malati, per morire sani ( scusate la battuta ). Grazie per la vostra attenzione.

  • Ciao a tutti,
    io ho smesso con le bionde il 29 4 2015, costretto dal fatto che stavo per subire il trapianto di fegato, e nello stesso giorno ho comprato la sigaretta elettronica ed il liquido con nicotina 8. Nei tre giorni successivi ho fumato 2, 1 e 1 sigaretta per non toccarne più fino ad oggi. Attualmente uso caricare il tank con 4/5 a zero nicotina ed 1/5 a 9. Non ce l’ho fatta per più di un paio di settimane con il liquido a zero ma adesso sono abbastanza soddisfatto. Il vero problema è che non riesco a staccarmi dal vapore! In pratica da quando mi sveglio a quando vado di nuovo a letto sto SEMPRE con la e.cig in funzione. Ho la bruttissima sensazione di essere passato da una dipendenza ad un altra che, dal punto di vista dell’uso, è molto più “invadente”..

    • Ciao Maxx,
      cerca di limitare l’uso della sigaretta elettronica a determinate situazioni/luoghi.
      Ad esempio non portarla dietro quando esci per fare una passeggiata o cose simili (io lo faccio e funziona), cerca di staccare un po’.
      Sempre meglio avere la dipendenza da e-cig che quella da sigaretta classica, ma cerchiamo di non diventare svapatori cronici 🙂

      • Ciao e grazie del consiglio.
        Per me è particolarmente dura perché appena lascio la “vaporiera” mi viene subito una specie di “fame” da inalazione. Cercherò di stringere i denti ma, con tutti i proiblemi post trapianto, la vedo veramente dura.
        Grazie ancora.
        Maxx

    • Ciao scusa se mi faccio i fatti tuoi ma anche io ho subito un trapiantk di fegato 14 anni fa…
      È pericolo se inizio a svapare senza nicotina?
      Tu hai avuto ripercussioni pericolose?
      Grazie per la risposta in anticipo e scusa se ti do fastidio nel porti la domanda

      • Ciao, per ora non noto assolutamente niente di negativo: analisi perfette, fiato più lungo, sapori più intensi. Non credo proprio ci possano essere ripercussioni se cominci lo svapo dopo 14 anni dal trapianto. In ogni caso io sentirei chi ti segue. Certo è che i medici non sono tanto preparati sull’argomento e tendono ad essere piuttosto tranchant…

  • complimenti per lo splendido articolo esaustivo che dice finalmente le cose come stanno. N posso dire assolutamente nient’altro. Complimenti

  • Ciao a tutti, sono un ragazzo di 21 anni ed ho iniziato a fumare bionde a 12, ho smesso di fumare ( (seriamente, perchè ho già provato in precedenza anni fa con le vecchie ecig ma non sono mai andato oltre i 2 mesi) le bionde da circa 5 mesi, ero un fumatore incallito da 30 sigarette al giorno. Ad oggi mi preme dire che fumando con l’ecig di ora è tutta un’altra storia rispetto ad anni fa, grazie alla tecnologia odierna svapo da 0,0 a 1,5 mg di nicotina; in soli 5 mesi di svapo mi sento un’altra persona, non ho più il classico fiatone da fumatore quando salgo le scale, faccio molto più attività fisica, pelle ringiovanita, alitosi inesistente, denti piu bianchi ma sopratutto sigarette risparmiate 3600 (conteggio fatto dall’app my diary cig)! La sigaretta ti rende schiavo, ti uccide lentamente! Smettete di fumare, se proprio non ce la fate passate all’ecig che ci riuscirete! Tutto di guadagnato in salute e anche nel vostro portafogli.

  • 5 mesi che non fumo più “analogico”, e mi sento più che contento. Fumavo 20/25 bionde al giorno, soffiavo il naso prima di andare a letto e appena sveglio, spesso mi ritrovavo con una narice quasi del tutto “intuppata” (come si dice dalle mie parti), alle volte mi mettevo a letto e iniziava a fischiarmi la gola, ecc. ecc.; fin quando un mio amico – che ormai fuma esig da 6 anni circa – un sabato sera, mi ha prestato una una sua vecchia esig. Ebbene, sono riuscito a farci tutta la serata (ci tengo a dirlo perché si sa quanto il sabato sera si beve e si fuma di più), l’indomani, e il lunedì seguente sono andato a comprare la mia prima esig.
    Corro regolarmente e dopo appena una settimana la mia capacità di riacquistare fiato è letteralmente dimezzata. Non ho più tosse. Non soffio più il naso. Per non parlare dell’aumentata capacità di sentire gli odori; pensate che se cammino in macchina col finestrino aperto, e quello davanti a me sta fumando, riesco a sentirlo… con fastidio. Insomma, non posso che essere soddisfatto di questo passo. E non credo sia importante se il fine sia quello di smettere definitivamente o no, perché già di per sé, non inalare più tutte le sostanze nocive e/o cancerogene delle bionde, ha di certo effetti positivi. Se poi si riesce a smettere, bene, altrimenti ci avete “solo” guadagnato in salute.
    E ancora, vorrei sfatare il mito di chi dice “ma stai sempre attaccato a fumare”; o per chi ha dubbi che la quantità di liquido consumata sia troppa. Ebbene, mi dispiace non poter inserire il link della pagina dove ho trovato queste info (non dicerie), ma sappiate che con un tiro di bionda il nostro fisico assorbe circa il 90/95% della nicotina, mentre con un tiro di esig il 20/25%. Ora, se una bionda la facciamo fuori, supponiamo, con 10 tiri, è evidente che per assumere la stessa quantità di nicotina con una esig dovremmo fare 40 tiri circa. Che non saranno tiri nocivi! Ovvio arrivare alla conclusione che se fumavamo 20 bionde al giorno (quindi circa 200 tiri), quanti tiri di esig dovremmo fare per eguagliare la stessa quantità di nicotina di quel maledetto pacchetto? Lascio a voi il calcolo.
    Infine, concordo appieno con il discorso di rivolgersi solo a gente qualificata (che magari si sbatte fiere fiere, si aggiorna, ecc. ecc.), negozi specializzati, insomma tutto fuorché acquisti di liquidi senza certificazione o addirittura senza etichette. La stessa cosa dicasi per atomizzatori, batterie, ecc. Ovvio che se trovi una batteria a 2€ e invece il negoziante la vende a 10€ (ovviamente parlo dello stesso amperaggio, non della marca), qualche domanda devi fartela… e anche qualcosa devi aspettartela!
    Insomma, il succo è: per me la sigaretta elettronica non fa male.
    È chiaro che spetta poi ad ognuno sapersi regolare; così come sapere da chi e dove prendere le informazioni giuste, e non le dicerie o vox populi che dir si voglia.
    Buona vita a tutti.

  • Ciao a tutti
    Ho 33 anni e fumo da 20 anni più di 2 pacchi di sigarette al giorno peraltro molto forti
    Sono un ristoratore e ho sempre pensato che la sigaretta sia l’unica cosa che mi fà rilassare in un momento di pausa
    Ho iniziato ad ottobre con la palestra e il nuoto e devo dire che ogni volta che facevo cardio soprattutto in palestra mi manca il fiato e non ho resistenza
    Al che ho deciso di ridurre il fumo e di iniziare con le e cigarette
    Il risultato solo dopo due settimane è sorprendente riesco a correre con molta più facilità, e anche quando mi metto a letto sono molto più libero e respiro meglio
    Tempo fà provai una e cigarette di marca però mi venivano dei forti dolori al petto oltre a farmi male anche il braccio sinistro poiché smisi subito e iniziai di nuovo con le bionde
    Oggi per fortuna è cambiato non mi sento più male anzi
    L’unica cosa che oggi fumo ancora 10 sigarette e le 30 le ho sostituite con la sigaretta elettronica
    Tra una settimana saranno 8 finché non riuscirò del tutto a toglierle
    Ho paura che eliminandole del tutto mi porti un risultato negativo ma comunque anche se ne fumo 10 NON c’è paragone
    Volevo precisare che ci sono dei giorni che ne fumo solo 4 per dire
    Forza tutti uniti ce la faremo
    Nessuno potrà mai dirti che la sigaretta elettronica fa bene
    È business
    E pur di fare i soldi si dicono tante cavolate!!!!

    • Ciao Angelo,
      non mollare e avviati verso lo 0 più assoluto con le catramose!
      Il business a quanto pare viene prima di tutto, anche della salute della gente, ma noi non siamo stupidi e non molliamo 😉
      Complimenti per la “riduzione”, non deve essere stato facile, ma puoi fare di più! Abbandona il tabacco e gustati gli infiniti sapori e aromi che il mondo dello svapo può offrire 😉
      Buono svapo

  • Ciao Roberto complimenti per l’articolo, io fumavo da 30 anni 10 sig al giorno da 0,6 di nicotina, ora è una settimana che non fumo ma svampo, ho una e sig ego ayo joytech e come hai recensito te , mi trovo molto bene, speriamo che duri, uso liquido della biofumo 30 ml a nicotina 12 il mio dubbio è?
    Visto che ora una carica della ago mi dura 1 giorno e da quello che ho capito ha una capienza di serbatoio di 2 ml quanto sto fumando, sto esagerando o sbagliando ? Dimmi un po’ tu così potrò capire se il commerciante mi sta aiutando o no.
    Salutino e grazie.

    • Ciao Marco,
      grazie per i complimenti e complimenti a te per il salto!
      2 ml al giorno a nicotina 9 equivalgono più o meno alla nicotina assimilitata in 9/10 sigarette.
      Il consiglio comunque è di non badare troppo a questo, almeno i primi tempi, la nicotina è il male minore.
      Piano piano potrai scalare sempre di più e magari, se vorrai, potrai aumentare la quantità di liquido svapato;
      Io, ad esempio, svapo circa 10 ml al giorno, ma la nicotina è a 0,5 😀 (Liquidi fai da te base + aroma).
      Avanti così 😉

  • Ciao a tutti riassumo molto velocemente sono un ragazzo di 41 anni fumavo da 25 anni a luglio grazie alla sigaretta o sofferto di infarto al microcardio dovuto e accertato dal troppo fumare premetto che smettere così di colpo non è stato facile parlando con il mio cardiologo gli chiesi se potevo fumare la Sig eletronica lui mi disse di si ma senza nicotina e così feci a d’oggi e un anno che svapo a polmone e tutti i miei esami sono alla perfezione compresi quelli della pressione che dire e vero ci va coraggio dopo l esperienza che o avuto ma di sicuro è garantisco non fa male a livello cardiovascolare ma ripeto senza nicotina

  • Salve sono Alessandro, è una settimana che sto usando una sigaretta elettronica, mi piace molto, ma a volte quando tiro sento il dolciastro del liquido in bocca,fa male?

    • Ciao Alessandro,
      se perde liquido c’è qualcosa che non va nell’atomizzatore, cerca di capire se è tutto “in ordine”!
      Comunque stai tranquillo, qualche goccia di liquido in bocca ce la prendiamo tutti e siamo ancora vivi 😀 Avanti con lo svapo 😉

  • ciao volevo chiederti una cosa, iniziare a svapare (senza nicotina) pur avendo subito un trapianto al fegato (andato a gonfie vele) sarebbe pericoloso?

    • Ciao Andrea,
      vista la tua situazione direi che la soluzione migliore sia quella di non inalare nulla. Poi ovviamente io non sono un medico: il consiglio è di chiedere ad un medico preparato, ferrato anche sull’argomento e-cig 😉

    • Ciao,
      ovviamente non fa bene 😀 Però è 1000 volte meglio svapare che fumare una sigaretta di tabacco!
      Diciamo che è un “male” che rientra negli standard quotidiani:
      la carne fa male, l’aria inquinata che respiriamo fa male… in questo contesto la e-cig fa male, ma concorderai con me che è un male diverso rispetto al fumo catramoso delle bionde 😉

  • Credo di essere l’unico al mondo ad aver comprato una e-cig per fumare di più. Ho 45 anni e fumo bionde da quando ne ho 15, insomma ben 30 anni di catrame…
    30 sigarette al giorno per decenni e non mi bastava. Mi infastidiva non poter fumare in ufficio o in macchina, dover uscire dal ristorante o andare sul balcone come un appestato.
    Allora ho avuto l’illuminazione. Compro una e-cig di ultima generazione così posso fumare quando voglio… la uso quando le sigarette “analogiche” danno fastidio (agli altri).
    Allora Entro nel primo negozio che incontro, la signorina gentilmente me ne fa provare 4 o 5, scelgo quella che mi sembra più adatta, pago ed esco con questo nuovo giocattolo tra le mani…
    Beh… non ho più toccato una sigaretta. Forse è presto per cantare vittoria ma io, davvero non ho più bisogno di fumare…
    Svapare mi soddisfa… 10 ml ogni 2 giorni con nicotina 4,5.
    Il pacchetto di marlboro è li, aperto… proprio dove l’ho lasciato 4 settimane fa…

  • Io fumavo un pacchetto. Ero scesa a 10 al giorno ma volevo davvero smettere. Sto provando con la e cig da una settimana. Mi trovo molto bene, di bionde ne fumo ancora 2 o 3 al giorno. Un flacone da 10 ml a nicotina a 4 mg mi è durato 5 giorni. !!!! Non capisco se sto svappando troppo o se sono sulla giusta strada ….!

  • Con me non hanno funzionato, premetto da fumatore che non superava le 5 sigarette al giorno, passare alle sigarette elettroniche è stato un peggioramento perché ho aumentato la dose e quindi l’assunzione di nicotina. Comunque attenzione a dire che le sigarette elettroniche siano innocue, oltre a far avvicinare persone al fumo, recenti ricerche dicono il contrario, vedi l’Airc. Quindi ragazzi usate la sigaretta elettronica come passaggio per staccarvi dal fumo, mai poi fate anche l’altro passo, quello di respirare aria e basta (e chi abita in città o vicino alle coltivazioni anche a quella deve stare attenti) 🙂

  • Sn ex fumatore…sn 9 anni che ho smesso però ho provato la sigaretta elettronica senza Nico e mi è piaciuta secondo voi mi conviene comprarla? Ciao è grazie

    • Ciao Pierluigi! Se non senti il bisogno di fumare (visto che hai smesso da 9 anni), io ti consiglierei di rimanere così! La sigaretta elettronica non è un male, ma se non ne senti il bisogno meglio non sperperare soldi e respirare comunque solo aria “”pulita”” (con tante virgolette). Nel caso ne sentissi proprio il bisogno… bè, sappi che non ti farai del male come accadeva con le bionde 😉

  • Ciao a tutti…nel cercare su internet: “la sigaretta elettronica fa male” ho letto questo articolo e devo dire..complimenti è fatto benissimo. Parto subito col dire che io sono un ex fumatrice..fumavo un pacchetto al giorno fino a gennaio 2016 dopodiché, siccome mio cognato aveva acquistato la sigaretta elettronica..mi sono detta: perché non provare?? In caso ho buttato 100 euro! Ho ordinato la eleaf 30W con aroma frutti di bosco e con 9 nicotina e devo dire che subito ho smesso con le sigarette, forse è stata anche fortuna nell avere indovinato il gusto che mi soddisfaceva. Dopodiché da 9 nicotina sono passata a 6 e dopo ho scoperto un tipo che li faceva in casa (i liquidi) tutti della farmacia vi assicuro, e mi sono ridetta: perché non provare a 0 nicotina? E così ho fatto…non ho avuto nessuna crisi di astinenza anzi oggi 2/1/17 quindi a un anno non fumo nemmeno più l’elettronica, un mese fa ho smesso, per scelta, e mi sento benissimo…chi lo avrebbe mai detto?? Quindi tutta questa storia solo per dirti che non è vero che per forza bisogna scalare la nicotina è tutta una questione psicologica… volere è potere! 😉

    • Bravissima Adriana 🙂
      Un’altra ottima testimonianza di come si può smettere realmente di fumare!
      Vorrei leggerne più spesso di questi interventi… hai detto bene:
      volere è potere 😉
      Buon 2017… senza catrame e piombo 😀

  • Ciao ho appena acquistato una eleaf ijust s siccome è la mia prima sigaretta elettronica ed è l’ultimo tentativo di smettere di fumare perché è da un anno che smetto e ricomincio. volevo chiederti come ti sembra questa sigarette elettronica nom vorrei aver fatto un acquisto sbagliato

  • visto i numerevoli post , voglio dare anche la mia testimonianza , io ho cominciato a fumare all’età di 16/17 anni , ora ne ho 36 , c’erano periodi che fumavo 5/6 sigarette al giorno , e altri che arrivavo anche a 20 , poi circa tre anni fa , ho cominciato a svappare con la “ovale ” ma purtroppo dopo un mese , a causa della sua ridotta dimensione , la batteria mi ha abbandonato dovendo rifare la spesa , ho ricomincato a fumare la “analogica ” .
    due mesi fa , ho voluto riprovare a smettere , e ho acquistato una sigaretta elettronica della puff , con nicotina a 8 , e dall’ 8 novembre 2016 , non ho piu fumato , ora però sono passato a qualcosa di piu ” forte ” una cuboid 150 con un atom “smok baby” con nicotina a 3, fino ad oggi non ho più nessun interesse verso le ” puzzone ” però come gia detto da altri , sono sempre attacato al “ciuccio”.
    gia in questi mesi , sento di puzzare meno avvicinandomi alle persone senza paura di dare fastidio per l’odere da fumo , la pelle la vedo piu luminosa e meno grassa , e tanti altri benefici che gia si conoscono .

  • Ciao a tutti anche io ho iniziato a fumare piccolina avevo 15 anni e o continuato per altri 15 anni a fumare più o meno un pacco di sigarette al giorno.Due mesi fa sono stata male e non ho fumato neanche una sigaretta per il mio malessere, appena mi sono ripresa mi e venuta voglia di fumare naturalmente ma per me e stato un miracolo mi sono trovata in cucina la sigaretta elettronica che aveva comprato mio marito ma l’aveva accantonato e ho iniziato dal 11 novembre ad oggi svapo e nn fumo più sigarette nn puzzo più di fumo e mio marito a ripreso pure lui a svapara.Io ho iniziato con 10ml 9 di nicotina al gusto tabacco e sono ancora ferma così ma con 10ml devo dire che ci faccio una settimana nn so se ottimo ma io sono contenta così perche sto bene

    • Ciao Flavia,
      10 ml a 9 di nicotina equivalgono circa alla nicotina compresa in 6 sigarette al giorno, quindi, stai andando alla grande 😉
      La nicotina è l’ultimo dei problemi tra tutte le sostanze cancerogene delle bionde e nella E-Cig possiamo piano piano ridurla: al tuo posto mi prefisserei un piccolo obbiettivo, arrivare a nicotina 6 entro qualche mese non sarebbe male 😀
      Forza Flavia!

  • Ciao Roberto io sono Paolo..fumo la sigaretta elettronica da circa 2 anni e mezzo quasi ho abbandonato totalmente le sigarette tradizionali..e ho visto una netta differenza, adesso svapo un aroma ( 7 foglie ) che mi fa impazzire , con 3 di nicotina, naturalmente il liquido è a base neutra a 3 più l Aroma. Ecco vorrei farti una domanda, ma dentro le sigarette elettroniche la nicotina anke a questo dosaggio fa male? Cmq la mia intenzione a breve è passare a 0 .un saluto grazie in anticipo

    • Ciao Paolo,
      si, la nicotina fa sempre male, a prescindere.
      Ovviamente il metodo in cui la assimiliamo con la sigaretta elettronica porta conseguenze molto minori se paragonate a quelle delle bionde.
      C’è da aggiungere inoltre che se svapi a 3 di nicotina, vaporizzando non assimili 3 ma una quantità inferiore.
      La nicotina è comunque uno dei mali minori e a bassissime dosi è accettabile.
      A mio avviso, per chi il liquido se lo fa con base + aroma, un buon compromesso sarebbe quello di arrivare a nicotina 1:
      c’è comunque “appagamento” con un “danno” quasi del tutto inesistente (a patto di non svapare litri di liquido xD).
      Un saluto, continua così 😉

  • salve io svapo dal 24/12/2016 ad oggi o iniziato con il 18 ora sono arrivata a 6 di nicotina e x me e famtastico pian piano mi auguro di togliere anche questa x sempre

  • Ciao mi accodo 🙂
    Ho iniziato a fumare a 14 anni oggi ne ho 33 e sono 3 settimani che ho “ripreso” la e-cig e non ho toccato neanche una classica. Ripreso perchè molto tempo fa quando ci fu il boom mi avvicinai a questo mondo con una eGo di 2Note ma che dopo poco non mi soddisfo più. Oggi ho una joyetech evic vtwo mini con atomizzatore Nautilus mini (tiro di guancia a 4 regolazioni d’aria) e mi appaga al 1000×1000. Ci sono voluti diversi giorni di ricerche per capire cosa fosse più adatto per me quindi non scoraggiatevi!
    Un consiglio per un liquido nato per caso (avevo quasi finito il Calliope e al negozio ho trovato solo Nemesi a 9) che si avvicina mooolto alle sigarette classiche (con mio stupore):
    DEA Calliope 1.2ml + DEA Nemesi 0,8ml in un tank da 2ml – personalmente lo trovo molto vicino

  • Ciao sono un ragazzo di 21, purtroppo ho cominciato a fumare presto le sigarette normali con le malboro lite, Oggi mi sono informato in un negozio su queste E-Cig prima di comprarle dicendo al commerciante che passavo domani per prenderla oppure no.
    Fumo 10 sigarette al giorno anche di piu’ vivendo in una famiglia di fumatori.
    Volevo farti solamente alcune domande 🙂
    Io vorrei comprare Joyetech eGO AIO consigliata dal mio migliore amico (fuma da 1 anno ECIG) ,però vorrei iniziare subito con una gradazione di nicotina 0. Mi consigli qualche liquido che mi potrebbe piacere? e mi conviene passare alla E-Cig secondo te ?

    • Ciao,
      ti conviene sicuramente passare alle e-cig 🙂
      La ego aio è una buona e-cig, approooved 😀
      Per quanto riguarda gli aromi/liquidi, è molto soggettiva la cosa; puoi provare con qualcuno segnalato qui nell’articolo, ma devi cominciare la caccia al tesoro al liquido che fa per te 🙂
      ps non cominciare subito con nicotina 0! Rischi di non staccarti dalle tradizionali.
      Comincia almeno con nicotina 3 e dopo 1 mesetto scendi a 0 😉
      Buono svapo!

  • mi sono messa a fumare la sigaretta elettronica con la speranza di smettere del tutto , ma un mio collega mi ha allertata dicendo che hanno constato che fa venire l’ebolia , perché i vapori creano liquidi ai polmoni , e vero ?

    • Assolutamente no, non c’è alcuno studio che affermi questo 🙂
      Il tuo collega sta facendo disinformazione:
      la sigaretta elettronica fa male 1/100 rispetto alle tradizionali, e, tra i “danni causati”, non c’è assolutamente “l’acqua ai polmoni” 😀
      Svapa serena 😉

  • Ho iniziato a fumare a 14 anni, oggi ne ho 62. Arrivato a 40 e più siga al giorno ho deciso di provare la e-cig.
    Acquistata il 29/12/16 (cubis + british tobacco vaporart a 4 di nico) la abbinavo alle siga analogiche che avevo già in casa (5 pacchetti). Dal 25/01/17 sono passato a nico 8 e stop analogiche.
    L’obiettivo ovviamente è ridurre la nico sino ad arrivare a zero, ma per quello non c’è fretta, l’importante è non riprendere le analogiche. A spanne mi sono risparmiato 7/800 siga…..

  • Buonasera a tutti, ho quasi 23 anni e fumavo sigarette da quando avevo 18 anni. Non fumavo tantissimo ma nemmeno poco(superavo le 10 al giorno). Ho iniziato con le e cig il 12dicembre 2016 e proprio oggi ho cambiato la mia sigaretta (avatar q.. ottima per iniziare a svapare) con una nuova wismec presa da 75w con atomizzatore Crown con resistenza prefatta di 0.25 ohm. Va una bomba. Svapo a polmone a nicotina 3( ero partito con nicotina 9)… spero di abbassare a 0 in breve tempo. In questi due mesi mi sento molto meglio, ho più fiato, non ho reflusso gastroesofageo ( ogni tanto mi saliva su l acido.. colpa delle bionde maledette?!). Sono davvero contento anche perche lo svapo sta diventando una passione.
    Per cui sono feice di aver ancora conferme del fatto che la sigaretta elettronica non fa male. Poi ovvio, pure una birra in più fa male, oppure andare sullo scooter in città e respirarsi tutto lo smog, o passeggiare per il parco e respirarne altrettanto. Per cui viva lo svapo!!! Sto davvero meglio di fiato e tutto.
    Anche se fumavo solo da 3 annetti/4 devo dire che sto notando i progressi!!
    Che lo svapo sia con voi!!!

  • salve vorrei prendere una terminator telsa da 90 w… conoscete il prodotto? scusate i liquidi e nicotina si comprano separatamente/

  • liquido da 2ml con 18mg/ml di nicotina a quanto equivale?
    e da 2ml con 6mg/ml di nicotina?
    vorrei smettere di fumare e devo scegliere tra questi due liquidi, premetto che non fumo molto, ci sono giorni in cui non fumo per niente , altri in cui ne fumo 5-6

  • Ciao, bell’artico e belli esempi e commenti dei lettori. Io vi porto una domanda differente: non sono mai stato un grande fumatore, non ho mai avuto dipendenza da sigaretta anche se ogni tanto ne ho fumata qualcuna,ma negli ultimi anni mi sono avvicinato al sigaro toscano, che fumo più per piacere che per dipendenza, posso andara da un massimo di 5 al mese ma il più delle volte è 1 al mese, ma anche dei mesi che non lo fumo. quindi come capirete non cerco ecig per smettere di fumare ma ssiccome con una dieta ho perso quasi 55 kg e ne ho sempre da perdere 10/15 per il peso forma, mi chiedevo visto che ho provota quella di un amico con dei bei gusti dolci tipo nocciola caramello ecc e visto che ho tolto anche i super alcolici e ho visto ci sono gusti come whisky e cubano, se mi consigliate la ecig anche per avere un appagamento di questi sapori senza dover per forza bere o mangiare, ma visto che respirando non gredo si assorbano calorie. Vi ricordo che la percentale di chi riprende peso dopo una dieta è pi dell80% molto di più di quelli che ritornano a fumare o addirittura di chi ricasca in eroina. Attualmente ho ordinato una smok alien 220 con kit che dite del mio ragionamento può essere utile al mio scopo? Pensate che poi utilizzando sempre liquidi a 0 nicotina, se poi voglio smettere crei qualche tipo di dipendenza anche senza nicotina? magari è proprio il gesto che scarica o porta a una piccola dipendenza. Grazie a tutti quelli che vorranno rispondere. Buona giornata.

    • Ciao Luca,
      complimenti per la perdita di peso!
      Se hai avuto la forza di volontà per perdere 55 kg, sicuramente non troverai problemi a smettere con le e-cig a nicotina 0 🙂
      Per il resto vediamo se qualcuno sa darti qualche informazione in più 🙂
      Buona fortuna, in gamba!
      Un saluto
      Roberto

  • sono 3 settimane che mi sono avvicinata allo svapo senza ansia nell’ aver gettato l’ ultimo vecchio pacchetto di sigarette. .. Uno dei miei timori è che per “golosità” di questi fantastici gusti, io stia fumando + di prima … una boccetta da 10ml con nicotina 4 mi dura 2gg … a quante sigarette equivarrebbe? che calcolo fate per avere il risultato? grazie mille!!!

Rispondi