yalıkavak Escort Didim

I migliori Canali Telegram da seguire

Se cercate uno strumento di Messaggistica utile ed efficiente Telegram è quello che fa per voi. Dopo un inizio al “rallentatore”, causa il predominio sul mercato di un certo WhatsApp, sono sempre di più le persone che hanno deciso di installare l’app. Oggi vi presentiamo un elenco dei migliori canali Telegram da seguire ma, per chi ne volesse sapere di più su questa app di messaggistica, alcune premesse sono doverose. Per prima cosa vediamo cos’è Telegram e perché la discussione va molto al di là del semplice Telegram vs Whatsapp. Siamo di fronte, infatti, a una app che ha funzioni specifiche oltre lo scambio di messaggi tra utenti. Ma andiamo con ordine.

Telegram Messenger: utile, multi dispositivo e open source

telegramPartiamo dalle origini. Il lancio di Telegram App è datato 2013 in Russia, grazie ai fratelli Nikolai e Pavel Durov. Non certo due sconosciuti nel mondo del digitale visto che stiamo parlando dei fondatori del Social Network russo VKontakte (oggi abbreviato in VK). Il Facebook russo che già nel 2014 faceva registrare oltre 210 milioni di utenti. Numeri mica male!
Una delle caratteristiche distintive dell’app è l’essere open source. Una scelta che potrebbe sembrare strana per un Business Online. Scelta che, però, così non risulta se si pensa che, almeno ufficialmente, la società che gestisce Telegram è senza scopo di lucro (e l’utilizzo per l’utente è completamente gratuito). Il codice sorgente è reso disponibile per sviluppatori esterni e questo è stato uno dei motivi della sua rapida diffusione tra le prime community nerd, per poi estendere il proprio bacino di utenza.
Caratteristica importante è, inoltre, quella di poter essere utilizzato contemporaneamente su Smartphone, Tablet e PC. Una bella comodità trovare i propri messaggi sincronizzati su tutti i dispositivi che si possiede. Se per Smartphone e Tablet sono disponibili le App in versione Android, iOS e Windows Phone (ma non per Blackberry) per utilizzare Telegram Web è sufficiente collegarsi a web.telegram.org
Considerando che Whatsapp non è disponibile per Tablet nella scelta Telegram o Whatsapp possiamo assegnare un punto a favore del primo.

Telegram è sicuro

Uno dei vantaggi assoluti di Telegram è la sicurezza e rispetto per la Privacy.
Perchè diciamo che è sicuro? Tutte le conversazioni tramite questo messenger sono crittografate. Questo vuol dire che non possono, in nessun modo, essere lette da terzi. Ma non finisce qua. Potrete scegliere di utilizzare una Chat segreta! Cosa hanno di diverso rispetto alle comuni Chat Telegram? Utilizzano una crittografia end to end. Grazie a questa solo e soltanto chi invia e riceve il messaggio può decifrarlo. Nemmeno il team creatore dell’app ha questa possibilità, rendendo la sicurezza massima. I messaggi di una Chat segreta possono, inoltre, avere la funzione di “autodistruzione”, con una tempistica impostata dal mittente. Molto comodo per mantenere la riservatezza di alcune informazioni.
Del resto la stessa community di sviluppatori è molto attenta al tema della sicurezza. Un continuo lavoro di miglioramento assicura all’app una sempre migliore risposta a eventuali minacce esterne.
In ultimo, ma non meno importante, la società non vende i dati degli utenti a terze parti. Come abbiamo detto è attività senza scopo di lucro, i dati sono al sicuro sull’app. Se quindi cercate un altro elemento nello “scontro” Whatsapp vs Telegram lo avete trovato.

Telegram senza numero

Siamo di fronte a un’ulteriore differenza con Whatsapp. Per iscriversi a Telegram viene richiesto il numero di telefono. Il vantaggio è, però, che il numero non risulterà visibile nei Canali cui l’utente si iscriverà (e che vedremo poco sotto sono il vero elemento distintivo, oltre ai BOT, di questo messenger). Si utilizza uno Username, davvero molto comodo per rispettare la privacy personale in contesti al di fuori della propria cerchia di amicizie. I contatti li troverete comodamente nell’app così come avviene su Whatsapp.

Telegram Stickers, BOT, Canali, Gruppi e SuperGruppi

Abbiamo visto le principali caratteristiche di questo interessante messenger, passiamo adesso a come funziona Telegram e perchè usarlo.

  • Telegram Stickers. Possiamo definirli come Emoticon di ultima generazione. Gli Stickers sono, infatti, dei piccoli “adesivi” da scambiarsi in risposta i messaggi. Molto divertenti e immediati sono una piccola chicca;
  • Telegram BOT. Qua siamo di fronte a una vera e propria rivoluzione introdotta da questo messenger. I BOT sono utilissimi per automatizzare alcune funzionalità che possono essere molto diverse tra loro. Si tratta di chat automatiche che possono interagire con l’utente digitando specifici comandi testuali. Utilizzando un BOT potrete, ad esempio, convertire un file pdf e inviarlo al vostro Kindle, ricevere notizie sul meteo, effettuare la ricerca di un prodotto. Sono moltissimi quelli disponibili grazie al fatto che creare BOT Telegram è operazione accessibile a tutti grazie al codice open source. E oggi sono molte le guide ai migliori BOT disponibili online;
  • Gruppi Telegram e SuperGruppi. Molto simile a Whatsapp con una differenza. Un Gruppo Telegram può avere fino a 200 iscritti. Superato questo numero è possibile creare un SuperGruppo che consente di arrivare fino a 5.000 utenti. Per rendere più semplice la gestione solo gli amministratori possono modificare le info e caratteristiche del gruppo;
  • Telegram Canali. Come per i BOT è questa una caratteristica unica di Telegram. I canali sono una modalità di comunicazione unidirezionale. Soltanto gli amministratori dei Canali Telegram possono inviare messaggi agli iscritti e quest’ultimi non possono interagire con il resto dei membri del canale. Si tratta di una sorta di Newsletter di nuova generazione, davvero molto utile per l’utente;
  • Grandi dimensioni degli allegati. Ulteriore vantaggio da tenere in grande considerazione nel confronto Telegram vs Whatsapp. A questo unite il fatto che se utilizzate una Chat Segreta gli allegati saranno come in cassaforte. Quando si cancella un allegato sul proprio dispositivo lo stesso file è contemporanemente cancellato sul dispositivo del destinatario. Vale, inoltre, anche per gli allegati la possibilità di impostare una durata di autodistruzione.

Canali Telegram da seguire

Dopo aver visto come si usa Telegram, quali le funzioni distintive e perchè il discorso va ben oltre Telegram o Whatsapp veniamo al punto centrale del nostro articolo. Abbiamo parlato dei Canali Telegram ma ci chiediamo adesso: quali sono i migliori Canali Telegram da seguire?
Abbiamo selezionato per voi 9 Canali di sicuro interesse. Sono stati selezionati tra categorie diverse per farvi capire quali differenti esigenze può soddisfare un canale Telegram. Una lista che, vista l’evoluzione continua del messenger, è destinata ad essere aggiornata nel corso del tempo.

  1. Progress Telegram https://t.me/ProgressTelegram
    Il Canale punto di riferimento per chi vuol sempre rimanere aggiornato sulle ultime novità e notizie relative a Telegram. Davvero molto comodo e fortemente consigliato;
  2. TecnologiaInOfferta https://t.me/tecnologiainofferta
    Appassionati di Tecnologia alla ricerca del prezzo migliore? E’ questo il Canale di Offerte Telegram da seguire. Sono molti i canali dedicati a offerte e sconti ma questo ha un vantaggio considerevole. Non propone soltanto sconti da Amazon, GearBest, Ebay ma scansiona ogni giorno oltre 200 Ecommerce Italiani alla ricerca dei migliori ribassi di prezzo rispetto al giorno precedente. Potrete così acquistare prodotti Top, delle migliori marche, a prezzi impossibili da trovare altrove. Sconti dal 30% all’80%, un ottimo modo per fare shopping tecnologico sull’app;
  3. Ansagram https://t.me/ansagram
    Uno dei canali di notizie più seguiti. Se volete rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie di cronaca, politica, economia questo è il canale che fa per voi. Sono condivise notizie Ansa più volte durante la giornata. Il canale non è quello ufficiale Ansa ma per l’utente questo fa poca differenza;
  4. Ciafrusaglie https://t.me/cianfrusaglie
    Un canale di offerte pazze, potete trovare su Cianfrusaglie una serie di oggetti pazzi. Un esempio? Avete mai pensato di acquistare la gomma da cancellare con le sembianze del Pulcino Pio? Ecco qua lo potete trovare (ed a prezzo scontato).
  5. Infobet consigli su Scommesse Sportive http://www.telegramitalia.it/infobet-consigli-su-scommesse-sportive/
    Se volete godervi le partite di calcio con il brivido di poter vincere una scommessa dopo aver puntato sulla vostra squadra del cuore questo è il canale giusto. Potete trovare pronostici sui risultati da parte di esperti di calcio. E’ sempre raccomandato di non spendere cifre eccessive in scommesse sportive. Ma se volete investire giusto qualche euro nel fine settimana su questo canale potrete trovare dritte utili!
  6. Offerte https://t.me/offerte
    Offerte è il primo canale dedicato al risparmio nato su Telegram e vanta tantissimi iscritti in costante crescita, propone prevalentemente offerte e codici sconto Amazon, ma anche eBay, Gearbest e tanti altri store online.
  7. Roma Trasporti News (RTN24) https://t.me/RTN24
    Il sistema di traporti pubblici di Roma non gode, purtroppo, di ottima fama. Questo canale è molto utile perchè fornisce notizie in tempo reale su eventuali problemi e ritardi sulla rete di trasporto urbano. Le segnalazioni provengono dagli stessi pendolari e sono poi convogliate nel Canale a beneficio di tutti gli iscritti;
  8. Tool per Startup https://t.me/toolperstartup
    Davvero interessante per coloro che gestiscono un business online. Gli iscritti al Canale possono trovare i migliori Tool e servizi per la propria attività. Ne trarrà senza dubbio giovamento la giornata lavorativa;
  9. Le Cinesate https://t.me/lecinesate
    Solo e soltanto prodotti provenienti da Store Cinesi. Prezzi davvero bassi e ottimi sconti, con una selezione giornaliera;

Conclusioni

Speriamo con questo articolo di avervi fatto capire meglio cosa è Telegram e perchè utilizzarlo. Iscriversi ai Canali migliori per le proprie esigenze sarà utile e non potrete più farne a meno. In più tutto è gratuito, cosa che di sicuro non dispiace.

Un articolo di Alessandro Ghilarducci.

1 commento

Rispondi