yalıkavak Escort Didim

Quale Macchina Fotografica scegliere?

Immortalare i momenti più belli della nostra vita, che i nostri “obiettivi” siano i primi passi o il compleanno dei figli, paesaggi mozzafiato o semplicemente la vita di tutti i giorni, la fotografia ferma un momento in un’immagine, rendendolo un pezzo prezioso di noi. Momenti che possiamo riscoprire e rivivere negli anni. La fotografia per molte persone è, inoltre, una grande passione che consente di sognare e dare sfogo alla propria creatività!

Quale Macchina Fotografica scegliere?

Se stai pensando di acquistare una macchina fotografica ti sarai chiesto: quale scegliere? Beh, dipende da vari fattori come il budget a vostra disposizione e, soprattutto, l’uso che intendete farne: siete fotografi professionisti o semplicemente degli appassionati? Utilizzate la macchina fotografica in modo assiduo oppure soltanto per eventi particolari?

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza! Partiamo dalla consapevolezza che oggi sul mercato sono presenti numerose tipologie di macchine fotografiche differenti e specifiche; ciascuno di voi potrà trovare facilmente il prodotto che cerca seguendo questi semplici ed efficaci consigli per l’acquisto.

Una panoramica dei modelli di fotocamera che potete trovare in commercio, con analisi delle loro caratteristiche.

Macchina fotografica analogica

In un mercato dominato dalle fotocamere digitali, le macchine fotografiche analogiche sembrano essere un salto indietro nel tempo. Si tratta della fotocamera tradizionale, a pellicola, che cattura la luce e utilizza un materiale fotosensibile per renderla visibile.

La pellicola può essere per foto bianco e nero o a colori, e vengono cambiate una volta terminato il rullino. Un modo di fotografare che può sembrare ormai separato e che richiede conoscenza dello strumento. Fotografare, ad esempio, con una Reflex Analogica richiede di saper valutare diversi elementi per scattare la foto perfetta tra i quali la messa a fuoco, valutare la qualità della luce, profondità di campo e velocità di scatto. Il fascino della stampa del rullino è, inoltre, elemento di fascino che accompagna l’utilizzo di una fotocamera analogica.

Se preferite la comodità e la rapidità di scatto, così come rivedere le vostre foto al computer, questo non è il modello che fa per voi. Aggiungete, inoltre, la difficoltà nell’acquisto dei tradizionali rullini fotografici, ormai quasi scomparsi dal mercato.

Macchina fotografica digitale compatta

Le fotocamere compatte hanno segnato una vera e propria rivoluzione nel mondo della fotografia e aperto alla possibilità per tutti di fotografare. Quando si parla di modelli compatti facciamo riferimento a quelle fotocamere di ridotte dimensioni che possiamo portare sempre con noi, in borsa o addirittura nella tasca dei jeans.

La differenza rispetto ai modelli analogici è che qui c’è un sensore al posto della pellicola ed in pių un dispositivo di memoria interna. Senza controlli manuali e rullino, questa fotocamera permette di gestire un numero molto elevato di foto, modificarle e stampare autonomamente le immagini tramite pc e stampante.

In generale, anche se ha come vantaggio quello di essere comoda da portare sempre con sé, presenta qualche pecca nella qualità dell’immagine dovuta alle dimensioni minute di ottica e sensore.

E’ consigliata per coloro che puntano più sulla quantità che sulla qualità delle foto. Se non siete veri appassionati di fotografia č questo il modello che fa per voi. Del resto anche il prezzo, mediamente, è contenuto rispetto ai modelli più professionali.

Macchina fotografica Reflex Digitale

La Reflex (il cui nome completo è Single-Lens Reflex) è caratterizzata da un sistema di mira che consente osservare con l’occhio dal mirino ottico la stessa inquadratura in ingresso dello stesso obiettivo.

Quando parliamo di Fotocamera Reflex Digitale dobbiamo prestare attenzione ai differenti modelli presenti in commercio. La prima distinzione è tra Reflex consumer ovvero economiche, Reflex Semi-Professionali, adatte per appassionati ma di qualità media, ed Reflex Professionali, in assoluto le migliori se parliamo di prestazioni, durata, qualità dell’immagine anche se di dimensioni importanti e dunque scomode per chi non lavora nel settore.

I budget sono significativamente differenti ed i modelli professionali arrivano a costare qualche migliaio di euro, comprendendo nel prezzo custodie, obiettivi, flash e così via. Inoltre considerate che i modelli professionali richiedono una profonda conoscenza della fotografia. Elemento distintivo, e vantaggio, di una macchina fotografica Reflex c’è quello di avere obiettivi intercambiabili.

Questo consente di poter adattare la modalità dello scatto al soggetto dello scatto stesso. Potrete ottenere foto perfette di un panorama o di un dettaglio semplicemente cambiando obiettivo. Fattore di scelta importante tra i diversi modelli è in base alla dimensione del sensore. Si parla, infatti, di Reflex Full Frame e Reflex APS-C (Advanced Photo System type-C). Nello specifico il sensore full frame misura 36 x 24 mm ed equivale a una vecchia pellicola analogica 35 mm mentre quello APS-C è più piccolo e misura 24 x 16mm. Un sensore più grande è capace di attrarre una maggiore quantità di luce e quindi la qualità dell’immagine è migliore.

Se cercate un modello professionale il Full Frame è quello che fa per voi. D’altra parte è bene precisare come lo sviluppo tecnologico dei modelli APS-C renda le differenze davvero ridotte. Dal punto di vista dei principali marchi presenti sul mercato Canon e Nikon sono i principali, oltre a Pentax e Sony. La scelta di una Fotocamera Reflex č per coloro che fanno della fotografia una passione. Muoversi tra le diverse impostazioni di una Reflex non è semplice, sono più ingombranti da portare con sč (se avete diversi obiettivi sarà necessario uno zaino) ma assicurano una qualità delle immagini davvero superiore.

Macchina fotografica mirrorless

Si tratta di una fotocamera dall’aspetto molto simile alla Reflex ma più compatta e meno ingombrante, effetto ottenuto semplicemente eliminando lo specchio interno (da qua il nome Mirroless, dove Mirror in inglese è specchio) che permette di guadagnare spazio sulla macchina. La macchina fotografica mirrorless è dotata di sensore APS e può essere ad ottica fissa o intercambiabile, assicura una qualità dell’immagine davvero ottima ed ha un costo pari o di poco inferiore a quello di una reflex. Rappresenta sicuramente un buon compromesso per chi lavora da professionista o semplicemente ama la fotografia. Nella scelta di una fotocamera mirrorless i marchi consigliati sono Fujifilm, Sony e Panasonic.

Macchina fotografica Bridge

Anche le fotocamere bridge, come le mirrorless, ricordano esteticamente le Reflex, tuttavia presentano dei limiti rispetto ad entrambe: non sono dotate di obiettivi intercambiabili e spesso presentano un sensore inferiore nella qualità rispetto a quello APS. Chiamate anche Superzoom, in quanto presentano zoom molto allungabili, in realtà si presentano in dimensioni contenute, sono leggere e solide e assicurano una qualità dell’immagine ragionevolmente buona. Un compromesso tra i modelli compatti e le Reflex digitali.

Macchina fotografica istantanea

Quando parliamo di fotocamera istantanea facciamo una sorta di tuffo in un passato romantico in cui bastava fare uno scatto con una Polaroid per ritrovarsi la foto fra le mani qualche momento dopo. Ad oggi le macchine fotografiche istantanee sono ritornate con un look e prestazioni nuove mantenendo però la loro funzionalità “automatica” che le caratterizza. Difficilmente montano più di un solo obiettivo e raramente una scheda di memoria. Diciamo che sono per lo più consigliabili ad un’utenza di nostalgici romantici che a dei professionisti veri e propri.

Ulteriori elementi di scelta

Sicuramente a fare la differenza in una macchina fotografica sono anche e soprattutto gli elementi che la compongono, pertanto un’ attenzione particolare va ai sensori, la cui qualità incide fortemente sul risultato dell’immagine e dei video. Un ulteriore elemento che incide sulla scelta č la compattezza della fotocamera, spesso facilmente trasportabile in custodia formato tascabile, ma anche l’autonomia della batteria è fondamentale, deve assicurare una durata lunga nel caso si tratti di una macchina fotografica da lavoro e media se non ha caratteristiche professionali ma è comunque utilizzata per immortalare un evento come un concerto o una partita.

Siete pronti a scegliere la fotocamera che fa per voi? Non resta che augurarvi buona scelta, CIIIIIISSSS!!!

Rispondi