yalıkavak Escort Didim

Come trasformare una vecchia tv in una smart tv di ultima generazione

Trasformare la TV in una Smart TV è possibile?

smart tvAvete mai pensato al fatto che, molto probabilmente, tempo pochi anni e servizi come Mediaset Premium e Sky potrebbero essere surclassati da servizi streaming come Netflix, Infinity TV o TIMVision?

Beh… questa è la realtà e, proprio per questo motivo, è bene portarsi avanti utilizzando una televisione con funzionalità Smart, in modo tale da poter usufruire con facilità di questi servizi senza sacrificare qualità video e comodità (sinceramente vedere le mie serie preferite sul tablet è utile in alcuni casi, ma stare sul divano e vedere un film in 4K con un impianto audio al top è tutta un’altra cosa).

Ma che fare quando non abbiamo un televisore che può collegarsi a internet e scaricare applicazioni? La risposta è scontata per molti (acquistarne una nuova), ma in realtà non è la cosa migliore da fare, perchè con le soluzioni che tra poco ti mostrerò, potrai risparmiare centinaia di euro (e non rottomarare la tua tv).

Dopo questa dovuta premessa, ti mostro prima la soluzione che ritengo migliore per trasformare la tv in smart tv, poi altre alternative comunque valide.

Ah, quasi dimenticavo… questa guida è dedicata ovviamente anche a chi ha già una smart tv che non permette di scaricare applicazioni oltre a quelle presenti all’acquisto o, nei casi peggiori, non ha un processore abbastanza potente per un utilizzo fluido.

Rendere la TV Smart: la soluzione più completa

Come vedremo in seguito, ci sono adattatori che permettono di replicare il segnale video del proprio smartphone direttamente sulla televisione, ma, per fortuna, esistono i TV Box Android: particolari terminali molto simili ai Mini PC ma che si basano sul sistema operativo Android, permettendo così il download di tutte le applicazioni che vogliamo, direttamente sul nostro televisore.

Questi “aggeggi” sono dotati di un hardware proprio: processore, scheda video e ram, tutto per supportare al meglio le attività quitidiane più o meno complesse.

Li ritengo la soluzione più completa perchè, grazie al loro particolare ecosistema, consentono (oltre al banale supporto delle applicazioni) di leggere anche pennette USB, schede Micro-SD, di collegarsi ad internet wireless o via ethernet, di utilizzare la tecnologia bluetooth e di riprodurre filmati anche in 4K!

Il funzionamento è molto semplice: basta collegare la “scatolina” alla televisione tramite hdmi, attaccare ovviamente l’alimentatore, ed accoppiare il box alla propria connessione internet. Dopo questo semplicissimo procedimento non servirà altro che aggiornare il software, se richiesto, ed il dispositivo sarà pronto all’uso.

Come per qualsiasi apparecchio tecnologico esistono decine di marche e modelli: da quelli più economici a quelli più costosi. Il consiglio che vi posso dare è di controllare prima dell’acquisto la compatibilità con le applicazioni che vi serviranno, soprattuto per quelle italiane come NOW TV, Premium Play, Infinity. Oltre a questo, non comprate i modelli con 1 GB di RAM (vedo spesso farlo per risparmiare quei 20€), non basta per reggere la maggior parte delle applicazioni.

Insomma, dato che sono dispositivi che vi accompagneranno per anni, compratene subito uno di qualità, tanto si parla di 60€-70€, massimo 100€ se volete il meglio.

Altre soluzioni

Come già accennato esistono altre soluzioni valide ma che ritengo più “scomode”, perchè hanno bisogno di un ulteriore supporto esterno come un tablet o perchè hanno un prezzo più elevato.

Ecco un piccolo elenco di quelle più diffuse:

Chromecast: si tratta di un dispositivo di Google, è possibile considerarlo come una sorta di adattatore wifi che si collega con tablet e smartphone per riprodurre molte applicazioni, ma è possibile anche navigare via Chrome.
Miracast: molto simile al Chromecast ma ancora più economico, permette di collegare smartphone e tablet alla televisione, potendo così fedelmente condividere ciò che avviene sul telefono direttamente sulla tv.
Console: ovviamente sto parlando di Xbox One e PS4 e, come ben sapete, con questi apparecchi potete scaricare applicazioni su applicazioni senza problemi. Quindi, se avete queste console il problema è risolto, al contrario acquistarle per rendere una tv smart è da matti.

Un guest post di Fabrizio Ettori

Rispondi